venerdì 23 giugno 2017

First Look Demo 3DS: Hey!Pikmin, Ever Oasis, Miitopia

3DS

L'estate appena iniziata è di quelle roventi per Nintendo 3DS che da qui a fine luglio vedrà l'uscita di titoli molto interessanti. Quest'oggi ho dedicato dunque qualche ora al download ed alla prova di alcune demo. Ecco delle considerazioni, da prendere rigorosamente con le pinze trattandosi di versioni provvisorie.



Largo alle Demoooo

Hey!Pikmin
Da estimatore della serie principale non potevo che iniziare provando Hey! Pikmin che mi ha da subito pervaso di sensazioni di NintendoDSiana memoria. Un gioco privo di 3D, pennino centrico e che si estende su due schermi, con quello superiore in appoggio a quello touch dove si sviluppano il più delle azioni, mi ha riportato da subito al feeling dei capitoli main sebbene a causa della brevità della demo risulta difficile rendersi conto se il titolo ha le carte in regola reggere il confronto con i capitoli della serie principale.
Senza dubbio l'impresa non è semplice. Il pericolo maggiore è che le limitazioni dell'impostazione 2D del titolo, unito alla scelta di avere tanti livelli brevi, possano suggerire un gioco fin troppo semplice ed alla lunga ripetitivo. Sono però fiducioso che l'articolazione dei livelli possa essere garantita dallo sviluppo degli stessi in altezza, cosa possibile grazie alla scelta dell'uso contemporaneo dei due schermi del 3DS.
Unica mancanza che ho avvertito è l'impossibilità di selezionare le diverse tipologie di Pikmin tramite tasto fisico. Considerando l'impugnatura sarebbe perfetto affidare questo compito al tasto dorsale L, opzione che di certo renderebbe più immediato lo switch rispetto alla soluzione scelta only touch.
Il progetto merita dunque fiducia e se anche solo dovesse avvicinarsi ai livelli dei capitoli 3D sarà un bel successo in miniatura.



Ever Oasis
Dopo Hey! Pikmin ha toccato ad Ever Oasis.
Fatta premessa che da un punto di vista di direzione artistica mi trovo molto distante dalla visione del character design scelto da Grezzo ed ancor meno da quello dei nemici che ho trovato proprio brutti brutti, questo misto di Monster Hunter, gestionale ed avventura ha molto potenziale.
Ciò che balza subito all'occhio è una UI chiara e semplice, che rende veramente facile tenere tutto sotto controllo.
A fare bella impressione è stata anche la componente avventurosa del gioco, che a naso sembra essere il fulcro. Il dungeon giocabile in demo è interessante, così come lo è ancora di più il fatto di avere un team dalle abilità differenti tra cui switchare per risolvere gli enigmi ambientali.
Il sistema di combattimento, seppur estremamente basilare, sembra comunque funzionare in ottica di un titolo d'avventura ed in termini di controlli pollice in su sia per il lock on che per la telecamera. Percorrendo ambienti “ampi”, come il deserto appena fuori l'oasi, ho sentito la necessità di un tasto per la corsa veloce non presente, peso di questa mancanza tutto da verificare nella versione completa del gioco.
Insomma tante belle impressioni per questo titolo, che ricordo essere disponibile da oggi.



Miitopia
Infine da fan dell'idiozia non potevo non concedere un test anche per il delirio di Miitopia.
Dopo Tomodachi Life all'annuncio di una sua versione in salsa gdr sono salito in piedi sul divano incrociando le dita sperando in un trattamento adeguato. Il gioco è invece controverso come da facili pronostici.
Il fatto che il mondo di gioco di fatto non ci sia, con personaggi che avanzano automaticamente su ambienti ultraminimali standardizzati da una sensazione sin troppo da giochino per smartphone. Un peccato perché avanzando molto nella demo emerge un carattere ruolistico apprezzabile. Le classi, influenzate anche dal tipo di carattere del personaggio, l'affinità fra gli stessi da cercare con la gestione del gruppo nelle locande hanno potenziale e sembra tutto un po' sprecato in un contesto sin troppo ridotto.
Sul fronte ironia mi sarei aspettato maggiori deliri, ma da una demo è ancora troppo presto per giudicare.
Il definitiva, emerge un gioco nel suo complesso intrattenente ed adatto allo svago mordi e fuggi, ma sin troppo minimale per essere venduto a 40€.

Nessun commento:

Posta un commento